lunedì 11 ottobre 2010

MOTOR SHOCK - 2008


Milanesi Verdi Fritti / Sit-com – episodio II

Motor Shockdi Elena Accenti
regia di Fulvio Vanacore
scene e costumi di Katia Vitali
con
Silvia Altrui
Angelo Colombo
Paola D'Oria
Giacomo Marettelli Priorelli
Fabio Paroni
ll motore che giace al centro della scena è della macchina della signora Anna Laura Fritti.
In un evento così doloroso il marito Mario Verdi e i figli Lorenzo e Veronica Verdi Fritti si uniscono al lutto e ne piangono la triste scomparsa con immenso dolore, soprattutto perché la macchina della mamma faceva un po’ comodo a tutti.

Purtroppo tutto il male viene per nuocere e la prematura scomparsa del veicolo color cannella porta con sé anche una misteriosa denuncia per danni a un privato.
Tra ricordi lontani attorno a questo moderno idolo su quattro ruote, ecco finalmente la figura dell’eroe: il consulente. Così il giovane e rampante avvocato Lo Caino ricostruirà gli ultimi giorni della defunta macchina per evitare una tragedia: la perdita dei punti della patente della signora Verdi Fritti.
Ma la legge non è così semplice, anzi, è complessa e intricata come il motore di una macchina.
Mario Verdi : padre
Anna Laura Fritti : madre
Lorenzo Verdi Fritti : figlio
Veronica Verdi Fritti : figlia
Emanuele Filiberto Secondo : il cane tra parentesi
Evil : il meccanico chirurgo, l’ avvocato Lo Caino, l’impiegato della motorizzazione, il benzinaio, il signor Lo Pink, il signor Lo Monaco

---------------------------------------------------------------------------
Mario: Donna metti giù computer e prolunga o ti prendo a schiaffi da qui al Trony più lontano !
Anna Laura: Mai ! Lo faccio volare giù dal balcone! Saranno i secondi più eccitanti della mia vita !
Evil/Lo Caino: Basta così !
L’avvocato viene avanti dal fondo della scena dove era completamente mimetizzato.
Anna Laura: E questo chi è ?
Veronica sfila dalle mani di Anna Laura il portatile che lo passa a Lorenzo che lo passa a suo padre.
Evil/Lo Caino: Sono colui che le salverà la vita.
Mario: E’ l’avvocato Lo Caino.
Veronica: Cosa ci fa un avvocato a casa mia ?
Lorenzo: Ma … mi scusi … lei non ha per caso un parente che fa il meccanico chirurgo ?
Evil/Lo Caino: Magari ! Chi non vorrebbe un parente meccanico ?! BUAH AH AH !
Veronica: Beh ! Piacere ! Spostati Lorenzo ! Io mi chiamo Veronica e … vuole fermarsi a cena ?
Lorenzo: Come vai di fretta ? Perché non lo inviti subito a contare le pulci nel tuo letto.
Veronica: Stai zitto deficiente.
Evil/Lo Caino: La ringrazio gentile fanciulla …
Veronica: Fanciulla !
Evil/Lo Caino: … purtroppo il tempo mi è pressoché avverso. Ho mille fardelli da sbrigare e a quanto mi ha spiegato il signore vostro padre a oggi posso dire di avere un terribile fardello in più.
Lorenzo: Cos’è un fardello ?
Veronica: Ignorante non l’hai visto il Signore degli Anelli ?
Anna Laura: Ma non capisco. Mario, Mario mi vuoi spiegare...
Mario: La vedi questa ? E’ una raccomandata con ricevuta di ritorno.
Evil/Lo Caino: Eh sì … tutti i peggiori fardelli iniziano con una raccomandata …

Nessun commento: